Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2017

Campionato Regionale 2017 FIDA Sicilia: 500 ballerini a Sant'Agata Militello

Musica, colore e allegria hanno caratterizzato il campionato regionale FIDA Sicilia. Per la prima volta il nuovissimo PalasportMangano di Sant'Agata Militello, città metropolita di Messina,  ha aperto le porte alla danza. L’impianto sviluppato su quattro livelli è un moderno palazzetto polifunzionale che accoglie, piscina, centro benessere, campo da basket e pallavolo, campo che all’occorrenza si trasforma anche in una confortevole ballroom. E proprio sul parquet di questa inedita ballroom della “Capitale dei Nebrodi”, Caterina Arzenton, vice presidente FIDA, e Alexander Mantegna segretario generale FIDA hanno accolto ospiti, ballerini e giudici. Lo staff tecnico è stato guidato abilmente dal direttore Daniele Dezi, coadiuvato dal verbalizzatore Francesco Fileccia e dal presentatore Vito Di Domenico. I 20 giudici convocati ( Altese,  Adelfio, Amico, Cimino, Culcasi, Farone, Fricano, La Sala, Masi, Macaluso, Giustore G.,  Giustore E. Minaudo, Parisi, Palumbo, Pitarresi, Puccio, Qua…

Colleferro. Campionato assoluto Italiano Amateur League WDC Italy- Fida e Fida Italia mettono in pista la qualità.

FIDA, FIDAItalia, Fida Professional e AIMB, per la prima volta si sono incontrate e confrontate a Colleferro in un clima di distensione e armonia. Caterina Arzenton, padrona di casa, e vice presidente FIDA ha accolto il presidente FIDA-AIMBNicola Amato, i due nel reciproco rispetto e affetto hanno espresso pubblicamente la soddisfazione di aver unito le due federazioni per lo sviluppo della danza in Italia, mettendo in prima linea i ballerini in molti iscritti a questo primo Campionato Assoluto Italiano WDC Amateur League WDC-Italy. In un momento delicato, come quello che sta vivendo la nostra nazione nel settore danza, i due dirigenti hanno dichiarato pubblicamente che a poco servono proclami o parole enfatiche per reclutare ballerini e maestri se poi non si attuano azioni concrete che portano benefici all’intera collettività. Arzenton e Amato hanno sposato in pieno la cultura del fare, quella che alle parole fanno seguire le azioni. (continua dopo la foto )



Questo campionato è la pri…