Passa ai contenuti principali

Maurizio Vescovo si è ritirato dalle competizioni. Andra Vaidilaitecontinuerà la carriera con il suo fidanzato Nino Langella




"Sono veramente felice questa sera di condividere con voi questo momento. Dopo trent'anni di danza ho deciso che oggi per me è il momento giusto di lasciare,  ritirarmi dalla carriera agonistica e continuare con la nuova vita di coaching e giudice. Ho deciso di farlo qui, in questa sede,  Royal Albert Hall uno dei luoghi più importanti al mondo e in una competizione molto importante per me ".

Con queste parole Maurizio Vescovo (ndr Andra Vaidilaite continua la sua carriera agnostica con il findanzato Nino Langella) ha dato l’addio alle competizioni, facendo passare in secondo piano risultati e gossip sugli International 2016 (clicca qui per i risultati).  
Il 13 ottobre all’interno del Royal Albert Hall, la standing ovation riservata solo alle migliori star al mondo ha salutato come ballerino per l’ultima volta uno dei più prestigiosi competitori di Danze latino Americane al mondo. Maurizio Vescovo nato a Dolo in provincia di Venezia , ha iniziato a ballare nel 1986, dopo anni di allenamento e dedizione negli anni 90 si impone come amatore a livello mondiale ballando con Loredana Vizziello, registrando nel 1998 il primo posto “IDSF Open to the World Latin” al Rimini Open del 1998, competizione organizzata dai maestri Luisa e Giancarlo Barbieri. Dal primo gennaio del 1999 inizia a ballare con Melinda Torokgyorgy sempre nella categoria amatori dove conquistano le più prestigiose competizioni. Il 4 maggio 2008 la coppia decide di fare il salto di carriera e diventare professionisti entrando così direttamente in finale in tutte le competizioni internazionali accanto ai migliori professionisti. Dopo dieci anni di attività agonistica Maurizio e Melinda scelgono nuovi percorsi formativi che fanno nascere due coppie nuove nel mondo dei latini, Vescovo & Andra VaidilaiteMelinda & Andrej Skufca. L’Incontro con Andra porta Maurizio a ballare per un’altra nazione. Sono gli anni in cui l’America incomincia a scalpitare per affermare la propria supremazia mondiale anche nel ballo, e sempre più danzatori italiani, russi, polacchi scelgono di ballare sotto le 50 stelle, un segnale che pochi leggono come inizio della pauperizzazione delle danze di coppia, che fino a qualche decennio prima era a vantaggio dell’ Europa, ed ora invece è tutto nei “piedi” dei “nuovi” americani.  Sono gli anni in cui anche Murizio Vescovo e Andra Vaidilaite (ndr pur rimanendo rispettivamente di nazionalità italiana e lituana) scelgono l’avventura di rappresentare a livello mondiale una nazione oltreoceano il Canada. La foglia d’acero sarà il loro porta fortuna. Finalisti fissi incominciano a imporsi con il loro stile e la loro bellezza fino ad arrivare ad essere i vice campioni del mondo dietro, Riccardo & Yulia


Cocchi  ha salutato Maurizio Vescono su facebook con un post molto bello che vale la pena riportarlo anche in italiano :
“Non c’è mai un buon momento per  lasciare, ma il mio amico sarà sempre ricordato come uno dei migliori ... il vostro spirito la vostra felicità erano gli ingranaggi giusti della danza. Ci è piaciuto molto condividere il nostro piano di lavoro con voi e trascorrere del tempo insieme. Conoscendoti, questa non è la fine, questo è solo l'inizio di un nuovo capitolo.  Fai attenzione Mauri e mantieni l'integrità che hai!  Buona fortuna”.
Maurizio Vescovo, dopo il Jive ha affidato ad una lettera tutte le sue emozioni, lettera che Karen Hardy, campionessa e volto noto della BBC ha interpretato con un velo di commozione. Ora lo attenderà una nuova vita, quella da coach e giudice, noi siamo certi che come ha scritto Riccardo Cocchi, lui continuerà  a mantenere integra la sua moralità…

Per i risultati dell’International 2016 clicca qui.

Post popolari in questo blog

Riccardo e Yulia: “pensare come un ballerino e allenarsi come se fosse l’ultima volta” Intervista esclusiva ai campioni del Mondo Professional Latin WDC.

Riccardo Cocchi (Terni, 7 dicembre 1976) e Yulia Zagoruychenko (Belgorod Russia, 11 settembre 1981), due vite unite dalla passione per le danze Latino Americane. Italia e Russia, solarità e rigore, hanno creato una coppia eccezionale  prima nel ballo e poi nella vita privata. Da giugno scorso Riccardo e Yulia si sono uniti in matrimonio con una festa degna delle star americane. Sito web 

Da oltre 30 anni Yulia e Ricardo studiano danza. Yulia nel rigore della scuola russa, Riccardo in Italia a Terni dove la passione di mamma e papà Cocchi ha contagiato l’ “enfant prodige”  Riccardo. Come tanti ballerini, anche Riccardo, ha iniziato con il liscio unificato e ballo da sala, per poi scegliere definitivamente le danze Latino Americane. Nel 1998 (ndr. dopo Sara  Mardegan e Barbara Mancuso) incontra l’australiana Joanne Wilkinson con la quale sotto la guida dei migliori maestri tra cui il campione del mondo Espen Salberg conquista tutti i titoli nazionali più importanti fino alla medaglia d’…

Moldavia, Russia e Italia, bloccano la finale degli Europei WDC Latin Professional. Giovani promesse Italiane FIDA conquistano Blackpool Junior.

La finale del Campionato Europeo WDC Professional Latin 2017 è stato dominato dalla Russia e l’Italia, tre coppie Russe e tre coppie Italiane. Sul Podio Dorin Frecautanu & Marina Sergeeva, Kirill Belorukov & Polina Teleshova, Nikita Brovko & Olga Urumova , tallonate dalle italiane Nino Langella & Andra Vaidilaite, Emanuele Soldi e Elisa Nasato, Massimo Arcolin Laura Zmajkovicova, ultime due Professionisti FIDA. Con stupore l’esclusione dalla semifinale di Stefano Moriondo & Daria Glukhova, coppia meritevole e forse penalizzata per colpe non proprie .


Il Palazzo del Cremlino nel cuore di Mosca è stata la cornice perfetta per ospitare uno spettacolare Campionato Europeo di Danze Latino Americane. L’organizzazione è stata affidata alla Federazione Russa dei professionisti presieduta dal maestro Stanislav Popov, il quale ha ricoperto egregiamente il ruolo di Maestro di Cerimonie, le coppie iscritte si sono esibite su musiche live eseguite da due band: "Seven Winds&…

Trofeo Tuscia: Successo e professionalità decretano la leadership nel Centro Italia