Passa ai contenuti principali

Danny Lodi e Virginio Simonelli vincono Amici 10

foto:digital-sat.it


Virginio Simonelli e Denny Lodi, sono i nuovi personaggi generati dalla Tv. Ieri sera entrambi hanno vinto la decima edizione di Amici. Per la prima volta il programma di Maria De Filippi ha visto la proclamazione di due vincitori. Nel circuito danza Denny ha trionfato su altri due giovani ballerini talentuosi, Giulia Pauselli e Vito Conversano. Mentre nel circuito della musica Virginio ha conquistato la vittoria sudandosela fortemente con Annalisa Scarrone, che si è aggiudicata il premio per la critica e un assegno di 50 mila euro, mentre per i vicnitori la somma è di 100.000 euro.

Foto: www.mondoreality.com


Foto vip.it



Comunque, male non è andata nemmeno agli altri finalisti che dopo l’ultima fatica di ieri firmeranno contratti con compagnie e case discografiche. Se Virginio ha pubblicato il suo primo album intitolato "Finalmente" con Universal, Annalisa ha il supporto per "Nali" della Warner. I ballerini, invece, Giulia e Vito, sono stati scritturati da importanti compagnie di danza insieme anche a Dannu: la Parson's Dance Company, l' English National Ballet e il Complexions Contemporary Ballet. Ad onor del vero non possiamo dire che i vincitori di Amici siano del tutto esordienti. Denny aveva lasciato La Scala di Milano dove veniva già ben retribuito mentre Virginio aveva partecipato a Sanremo giovani nel 2006. Insomma la scuola di Maria diventa sempre di più una vetrina appetibile per impresari indipendenti che cercano di usare il medium come vettore marketing per far conoscere l’artista ad un ampio pubblico, investendo il minimo.
Anche ieri sera il pubblico ha premiato l’impegno di Maria de Filippi (26% share)che punta sempre di più sui giovani talenti. Il preside della scuola più famosa d’Italia, è già a lavoro per preparare nuovi appuntamenti televisivi come “Italia's got talent”, nuova agenzia di collocamento in tv, come ama definirla la padrona di casa, che ogni hanno presenta nuovi ragazzi pieni di talento alla grande platea televisiva.

Post popolari in questo blog

Moldavia, Russia e Italia, bloccano la finale degli Europei WDC Latin Professional. Giovani promesse Italiane FIDA conquistano Blackpool Junior.

La finale del Campionato Europeo WDC Professional Latin 2017 è stato dominato dalla Russia e l’Italia, tre coppie Russe e tre coppie Italiane. Sul Podio Dorin Frecautanu & Marina Sergeeva, Kirill Belorukov & Polina Teleshova, Nikita Brovko & Olga Urumova , tallonate dalle italiane Nino Langella & Andra Vaidilaite, Emanuele Soldi e Elisa Nasato, Massimo Arcolin Laura Zmajkovicova, ultime due Professionisti FIDA. Con stupore l’esclusione dalla semifinale di Stefano Moriondo & Daria Glukhova, coppia meritevole e forse penalizzata per colpe non proprie .


Il Palazzo del Cremlino nel cuore di Mosca è stata la cornice perfetta per ospitare uno spettacolare Campionato Europeo di Danze Latino Americane. L’organizzazione è stata affidata alla Federazione Russa dei professionisti presieduta dal maestro Stanislav Popov, il quale ha ricoperto egregiamente il ruolo di Maestro di Cerimonie, le coppie iscritte si sono esibite su musiche live eseguite da due band: "Seven Winds&…

Trofeo Tuscia: Successo e professionalità decretano la leadership nel Centro Italia

Colleferro. Campionato assoluto Italiano Amateur League WDC Italy- Fida e Fida Italia mettono in pista la qualità.

FIDA, FIDAItalia, Fida Professional e AIMB, per la prima volta si sono incontrate e confrontate a Colleferro in un clima di distensione e armonia. Caterina Arzenton, padrona di casa, e vice presidente FIDA ha accolto il presidente FIDA-AIMBNicola Amato, i due nel reciproco rispetto e affetto hanno espresso pubblicamente la soddisfazione di aver unito le due federazioni per lo sviluppo della danza in Italia, mettendo in prima linea i ballerini in molti iscritti a questo primo Campionato Assoluto Italiano WDC Amateur League WDC-Italy. In un momento delicato, come quello che sta vivendo la nostra nazione nel settore danza, i due dirigenti hanno dichiarato pubblicamente che a poco servono proclami o parole enfatiche per reclutare ballerini e maestri se poi non si attuano azioni concrete che portano benefici all’intera collettività. Arzenton e Amato hanno sposato in pieno la cultura del fare, quella che alle parole fanno seguire le azioni. (continua dopo la foto )



Questo campionato è la pri…