Passa ai contenuti principali

Cannes 2010.



Ha interpretato sempre con successo i personaggi del quotidiano moderno e storico. L’Oscar per il Gladiatore, lo ha messo nell’olimpo delle star di hollywood. Russell Crowe, 46 anni, ogni tanto torna indietro nel tempo con la macchina del cinea per rileggere a tinte forti personaggi del passato
A dieci anni di distanza l’attore australiano imbraccia un arco e diventa il coraggioso Robin Hood, ladro, ex gentiluomo in grado di colpire ogni bersaglio in movimento senza alcun problema.





A Cannes, insieme a Cate Blanchette, Russel ha aperto le proiezioni sulla croisette.
I commenti della critica a Robin Hood di Scott-Crow, non sono stati del tutto positivi così come le recensioni in generale.
148 minuti, scorrono facilmente nonostante ci si aspetti di più. La bravura è stata tutta nei trailer presentati fino ad ora, fanno immaginare un nuovo gladiatore, eroe d’Inghilterra, che si aggira per le foreste per portare giustizia. 150 milioni di dollari ben spesi.





Ieri il red carpet è stato tutto per Sabina Guzzanti. Draquila, ha sollevato un polverone che nemmeno sotto il tappeto della croisette è stato possibile nascondere. Scosse telluriche alla fine della proiezioni del film.



Tre minuti di applausi con i complimenti del presidente del Festival di Cannes che è salito sul palco stringere la mano Sabina Guzzanti. Lo stesso ha fatto l'attrice Vittoria Mezzogiorno, che fa parte della giuria. Gli oltre 400 spettatori erano tutti in piedi ad applaudire. Una giornata da ricordare, anche perché nei cinema italiani il film (che ha già incassato 400.000 euro) ha il miglior rapporto tra copie distribuite e spettatori in sala.

Oggi a Cannes è il giorno della memoria. Oltre a film in concorso, grande attesa per le icone di Alain Delon e Claudia Cardinale sulla Croisette per celebrare, ancora una volta, il ricordo de "Il Gattopardo",



e per il sequel che fa insieme storia e cronaca, ovvero il nuovo "Wall Street" di Oliver Stone.



Dopo 23 anni Michael Douglas torna ad essere Gordon Gekko, lo squalo di Wall di Street.



Stesso protagonista e stesso regista per un film che per entrambi potrebbe essere un importante rilancio dopo un periodo di discreto buio.



Allegria e curiosità, invece, per la presentazione del film "ON TOUR" di Mathieu Amalric con la presenza delle star del New Burlesque.


L'attore-regista francese mette in scena il malinconico viaggio di ex produttore tv parigino che a un certo punto si lascia alla spalle tutto, figli, nemici, amanti per farsi una nuova vita negli Usa. Lì avviene l'incontro con donne bellissime e sensuali. Il suo rientro nella sua amata-odiata Francia con tanta voglia di riscatto, è accompagnato da una compagnia di ragazze americane di New Burlesque (misto tra strip-tease e cabaret ironico la cui più famosa esponente è Dita Von Teese). Con questo gruppo eterogeneo di ragazze giovani e meno giovani farà una tournée in molte tappe fino a Parigi. Il film, costato poco più di quattro milioni di euro ha nel cast, tra gli altri: Julie Ferrier, Anne Benoit e Damien Odoul.
Amalric è noto al grande pubblico per film come "Lo scafandro e la farfalla" e "007 - Quantum of Solace".

Post popolari in questo blog

Riccardo e Yulia: “pensare come un ballerino e allenarsi come se fosse l’ultima volta” Intervista esclusiva ai campioni del Mondo Professional Latin WDC.

Riccardo Cocchi (Terni, 7 dicembre 1976) e Yulia Zagoruychenko (Belgorod Russia, 11 settembre 1981), due vite unite dalla passione per le danze Latino Americane. Italia e Russia, solarità e rigore, hanno creato una coppia eccezionale  prima nel ballo e poi nella vita privata. Da giugno scorso Riccardo e Yulia si sono uniti in matrimonio con una festa degna delle star americane. Sito web 

Da oltre 30 anni Yulia e Ricardo studiano danza. Yulia nel rigore della scuola russa, Riccardo in Italia a Terni dove la passione di mamma e papà Cocchi ha contagiato l’ “enfant prodige”  Riccardo. Come tanti ballerini, anche Riccardo, ha iniziato con il liscio unificato e ballo da sala, per poi scegliere definitivamente le danze Latino Americane. Nel 1998 (ndr. dopo Sara  Mardegan e Barbara Mancuso) incontra l’australiana Joanne Wilkinson con la quale sotto la guida dei migliori maestri tra cui il campione del mondo Espen Salberg conquista tutti i titoli nazionali più importanti fino alla medaglia d’…

Moldavia, Russia e Italia, bloccano la finale degli Europei WDC Latin Professional. Giovani promesse Italiane FIDA conquistano Blackpool Junior.

La finale del Campionato Europeo WDC Professional Latin 2017 è stato dominato dalla Russia e l’Italia, tre coppie Russe e tre coppie Italiane. Sul Podio Dorin Frecautanu & Marina Sergeeva, Kirill Belorukov & Polina Teleshova, Nikita Brovko & Olga Urumova , tallonate dalle italiane Nino Langella & Andra Vaidilaite, Emanuele Soldi e Elisa Nasato, Massimo Arcolin Laura Zmajkovicova, ultime due Professionisti FIDA. Con stupore l’esclusione dalla semifinale di Stefano Moriondo & Daria Glukhova, coppia meritevole e forse penalizzata per colpe non proprie .


Il Palazzo del Cremlino nel cuore di Mosca è stata la cornice perfetta per ospitare uno spettacolare Campionato Europeo di Danze Latino Americane. L’organizzazione è stata affidata alla Federazione Russa dei professionisti presieduta dal maestro Stanislav Popov, il quale ha ricoperto egregiamente il ruolo di Maestro di Cerimonie, le coppie iscritte si sono esibite su musiche live eseguite da due band: "Seven Winds&…

Trofeo Tuscia: Successo e professionalità decretano la leadership nel Centro Italia